Per offrirti una migliore esperienza di navigazione, il sito utilizza dei cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l'uso dei cookies.

L'Achillea

 

L'Achillea, anche detta sanguinella, pianta del soldato o stagnasangue, è una pianta molto resistente. Ha un'altezza che varia dai 30 ai 70 cm e fiori bianchi o rosati; stropicciando le foglioline, finemente pennate e seghettate, si diffonde un caratteristico profumo dal sapore amaro.

Si usano sia i fiori che le foglie e i semi sia per motivi terapeutici che per comporre gradevoli piatti in cucina.

Proprietà terapeutiche: astringente, cicatrizzante, diuretica, emostatica, emmenagoga e amato peptica.

 

Ecco una ricetta utile:

La salsa di Achillea si crea con:

  • 30 foglie di achillea
  • un cucchiaino di senape
  • due cucchiaini di cren o barbaforte grattugiato
  • due tuorli d'uovo
  • limone, pepe, sale, burro

Unite in un recipiente il succo di un limone, i tuorli, la senape, un cucchiaino di burro e pochissima acqua. Miscelate con una frusta mentre il tutto è sottoposto a cottura lenta fino ad ottenere una pasta densa. Aggiungete poi il cren grattugiato, il pepe e le foglioline tritate di achillea. Amalgamate bene e servite con le uova e il pesce.