ALTRE CHIESE

Home > Il Territorio > Luoghi del Sacro > Altre chiese

Chiesa S Maria Assunta CivezzanoChiesa San Rocco Cembra

CHIESA DI SAN FLORIANO

Loc. Valternigo di Giovo
Nel comune di Giovo, e più precisamente nella frazione di Valternigo, è possibile visitare la chiesetta votiva di San Floriano, che si erige sulla sommità del dosso di S. Floriano. La chiesa, costruita su un castelliere preistorico (sono stati rinvenuti reperti preistorici e romani), è dedicata al santo protettore contro gli incendi. Il suo aspetto attuale risale al XVI secolo, anche se la tradizione vuole che la chiesa sia stata fondata dallo stesso San Vigilio (Vescovo di Trento del 800 d.c.) su un precedente tempio dedicato a Giove. La chiesa di San Floriano presenta un’interessante facciata a capanna con portale gotico asimmetrico, con contrafforti laterali e con un campanile dalle piacevoli bifore romaniche, massiccio come una torre medievale. La campana, risalente al 1664, era tradizionalmente suonata anche come segno di allarme in caso di calamità.

CHIESA DI S. MARIA ASSUNTA DI CIVEZZANO

Loc. Civezzano
La chiesa arcipretale di S. Maria Assunta di Civezzano è una delle più antiche e illustri chiese del Trentino, edificata dal principe vescovo Bernardo Clesio nel 1535-1538 sulle fondamenta di precedenti chiese romaniche e paleocristiane. Le sue forme stilistiche e architettoniche sono in parte rinascimentali (lesene, portali, capitelli) ed in parte tardogotiche (la pianta, la volta, le finestre). Presenta un campanile di 64 metri a stile misto tardogotico e rinascimentale. L’abside è poligonale con prospetto rivolto verso la piazza, rispetto alla quale il monumento è sopraelevato su di una piattaforma servita da gradinate. All’interno trionfa il gotico, soprattutto nella volta absidale, con gli intrecci dei costoloni che si dipartono dai capitelli delle mezze colonne andando ad abbracciare le auree lunette sovrapposte. La chiesa ha un pronunciato timpano, con finestra ad occhio, marcato dal cornicione dove giungono le lesene di pietra bianca. Il Rosone della facciata ha le vetrate colorate. Molto preziose anche le vetrate interne policrome, annoverate tra le più belle e preziose del Trentino. La Chiesa conserva anche preziosi affreschi rinascimentali, opera di maestranze venete, che riproducono delle storie di Maria in un originale e vivacissimo ‘andamento aristocratico’. Tra gli arredi della chiesa, da ricordare quattro grandi pale con predelle di Jacopo da Bassano e figli, e un grande organo del XVIII secolo di Giuseppe Bonatti.
Località: Civezzano
Orario di visita: tutti i giorni in orario diurno
Informazioni: Biblioteca di Civezzano tel. 0461 858400; civezzano@biblio.infotn.it; Parrocchia di Civezzano tel. 0461 858519
Collegamenti bus di linea: da Trento, Pergine e Cavalese

CHIESA DI S. MARIA ASSUNTA DI CEMBRA

Loc. Cembra
A Cembra è possibile visitare la chiesa decanale di Santa Maria Assunta, situata all’entrata del paese rivolta verso Lisignago. Secondo la tradizione attiva già nel 942, la chiesa esisteva sicuramente nel XII secolo, ed è stata poi riedificata in stile gotico tra i secoli XV e XVI. Nel 1835 subì imponenti restauri che le conferirono le dimensioni e l’aspetto attuali, pur mantenendo visibile l’assetto gotico. L’interno, diviso in 5 navate, mantiene l’aspetto di un edificio quattrocentesco ornato con affreschi recenti (1942); conserva inoltre importanti pitture a fresco di gusto gotico della seconda metà del XV secolo e tele seicentesche del pittore Teofilo Polacco.

CHIESA DI SAN ROCCO

Loc. Cembra
Realizzata in epoche diverse, la chiesa di San Rocco, situata nella località Campagna Rasa a Cembra, è dedicata al Santo di Montpellier, al quale furono rivolti molti voti duranti l’epidemia di colera che colpì duramente il paese verso il 1830. L’interno è a navata unica: l’altare maggiore, in stile barocco, è in legno intagliato e dorato; pregevole, in una nicchia, la statua di San Rocco. Interessanti anche il quadro di S. Orsola, realizzato nel 1641 dal pittore Antonio Zen, ed un armadio con pitture antiche conservato nella piccola sacrestia ricavata nella base della Torre.